La Valle delle Cartiere

Valle delle cartiere: Cultura e patrimonio storico della carta nel Parco Alto Garda Bresciano. Una proposta di turismo alternativo

Già meta di "turismo alternativo" per le piacevoli passeggiate nel Parco Alto Garda Bresciano, la Valle delle Cartiere viene oggi valorizzata per la sua particolare identità: il connubio tra un paesaggio, ricco di vegetazione – con ulivi, allori, lecci – e impreziosito dal lago, e le numerose testimonianze di archeologia industriale cartaria.

Il territorio, attraversato dal fiume Toscolano e nei pressi del lago di Garda, era ideale per lo sviluppo dell’industria cartaria, in cui l’acqua gioca un ruolo strategico. Anche il clima coincideva con le esigenze della produzione. Già alla fine del 1300 vediamo quindi fiorire in quest’area numerose cartiere, e persino importanti stampatori si trasferiscono da Venezia per essere più vicini ai loro migliori fornitori. Fino al 1800 la zona conobbe una costante crescita dell'industrializzazione.

L’insediamento del Museo vuole essere un’occasione per presentare la specificità di un’area che unisce paesaggio naturale e archeologia industriale, raccontando la storia di un’industria e di un territorio. In tal senso la trasformazione della Villa Maffizzoli, proprietario dell’antica cartiera Maina, in un raffinato relais: turismo, cultura della carta e relax trovano qui un’unica sede.

www.valledellecartiere.it