Archivio della Categoria 'Projects'

La supercarta effetto foglie di loto

venerdì 12 luglio 2013

Nei laboratori statunitensi del Georgia Tech di Atlanta,  il Centro Studi del Georgia Institute of Technology sull’Industria della Carta, i ricercatori hanno creato un nuovo tipo di carta completamente repellente a una grande varietà di liquidi, compresi acqua e olio.

Perché ne parliamo qui? Perché questa tecnologia prende la buona vecchia carta che conosciamo, spezza le fibre di cellulosa in strutture più piccole usando un processo meccanico di “macinazione” (parliamo di misure piccolissime come micron e nanometri), riduce gli spazi tra le fibre di cellulosa e con l’aggiunta di fluorocarbon la trasforma in un materiale avanzato.

La carta così modificata può essere impiegata per la diagnostica biomedicale, riducendo drasticamente i costi di alcuni test, ma potrebbe trovare futuri impieghi anche nel settore del packaging, rivelandosi meno costosa di altri materiali idro-oliorepellenti.

Per produrre questo tipo di carta, che non ha ancora un nome commerciale, i ricercatori si sono ispirati al cosiddetto “effetto loto”: le foglie delle piante di loto sono superidrofobe, cioè particolarmente idrorepellenti e hanno la caratteristica di mantenersi pulite e asciutte. Per questa loro caratteristica sono considerate in molte culture simbolo di purezza.

Ancora una volta la carta mostra tutta la propria versatilità.

Foto by Gj Bulte

Il mondo del packaging si ritrova nel Club Carta e Cartoni

mercoledì 12 giugno 2013

Quali compiti ha un  packaging in carta, cartone e cartoncino? Protezione del prodotto, attenzione all’ambiente e rispetto del consumatore. Uno scenario che richiede la partecipazione attiva di tutti gli attori: associazioni di categoria, consorzi di consumatori, aziende produttrici e utilizzatrici. Il Club Carta e Cartoni promosso da Comieco – Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica  nasce  con l’obiettivo di essere un luogo di aggregazione e informazione per tutti coloro che sono legati al mondo del packaging in carta e cartone.

Un “cantiere” di idee e condivisione dedicato al mondo e ai professionisti del packaging preferito dagli italiani. Una recente ricerca condotta da AstraRicerche per Comieco ha infatti evidenziato come carta, cartone e cartoncino siano considerati sicuri e affidabili dal 91,8 per cento degli intervistati  e addirittura il 98 per cento lo preferisce per leggerezza, flessibilità e praticità.

Con un imballaggio innovativo e sostenibile si possono risparmiare fino a 981 tonnellate all’anno di rifiuti. Esempi virtuosi di packaging in carta e cartoncino dall’Italia e dal mondo si possono  scoprire sulla pagina Best Pack  con oltre 350 case study di ecoimballaggi, alcuni dei quali ancora in fase di prototipo, che rispondono al principio delle 4R (Riduzione, Riutilizzo, Riciclo, Riprogettazione).

Ancora una volta la carta mostra il suo volto versatile, sostenibile e green!

L’ecobici in cartone riciclato – The recycled cardboard ecobike

venerdì 31 maggio 2013

Costa solo 9 Dollari, pesa 9 chilogrammi ed è prodotta con il 90 per cento di cartone pressato e riciclato.

La Cardboard Bicycle, frutto della creatività dell’ingegnere israeliano  Izhar Gafni è un piccolo gioiello di sostenibilità. Telaio, ruote, manubrio e sellino sono in strati di cartone che la rendono robusta e resistente. Per le altre parti sono state utilizzate bottiglie di plastica e pneumatici riciclati.

Impermeabile grazie a una verniciatura in resina resistente all’acqua e in grado di portare fino a 22o chilogrammi di peso, la bicicletta più green del momento non contiene parti metalliche ed  stata pensata per diventare un veicolo pubblicitario interessante per un reale mobile advertisement:  loghi e slogan possono infatti essere riprodotti sul telaio.

La Cardboard Bicycle non è ancora in produzione, ma potrebbe esserlo presto e diventare appetibile per i paesi in via di sviluppo, dato il basso costo e la facilità con cui può essere costruita.

E non potrebbe forse avere un futuro come supergadget o speciale ambasciatore di messaggi augurali?

Per saperne di più: http://www.cardboardtech.com/

The recycled cardboard ecobike

It costs only 9 Dollars, it’s made by 90 percent pressed and recycled cardboard, it weights 9 kilograms. The Cardboard Bicycle, for now a prototype by Israeli engineer Izhar Gafni, is a little sustainability jewel: frame, wheels, handlebars and saddle are made by sheets of cardboard folded and glued together. Other components are from recycled plastic bottles and recycled tyres.

Coated with a waterproof resina which makes it resistant to rain and humidity, the bike can carry up to 220 kilograms.

Because of the low production cost the bike could be a good solutions for Third World regions.

And why not a future as supergadget or greetings messenger?

More info: http://www.cardboardtech.com/

 

Il kit scuola di Assocarta

martedì 30 ottobre 2012

Una scatola da gioco didattica per guidare insegnanti e alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado alla scoperta del mondo della carta, degli imballaggi in carta, del riciclo e del recupero dei prodotti cartari, con l’obiettivo di promuovere un’informazione “trasparente” e responsabile sull’importanza e sulla sostenibilità ambientale della carta e del suo processo di produzione. Perché dai banchi di scuola il sapere venga trasferito nella vita di tutti i giorni.

Il nuovo kit didattico, ideato da Vannini Editrice e Assocarta con il supporto di Comieco e TwoSides (www.twosides.info/it), ha ottenuto per la sua valenza educativa il Patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. Proprio in questi giorni Assocarta ha inviato ai Dirigenti Scolastici degli istituti primari e secondari di primo grado una lettera di presentazione dello strumento didattico che sarà distribuito gratuitamente da Assocarta a tutte le scuole che ne faranno richiesta attraverso la compilazione dell’apposito modulo scaricabile dal sito internet www.assocarta.it. (nella sezione scuola e formazione – Assocarta per la scuola).
Con il contenuto della scatola gioco si impara, si gioca e si fa rivivere la carta attraverso testi didattico-informativi completi di schede di approfondimento tecnico e laboratori creativi, tabellone gioco “24 ore con la carta” e relative domande e risposte e una brochure sui luoghi comuni e realtà della carta.
“La carta possiede delle caratteristiche esclusive di rinnovabilità e riciclabilità che le conferiscono il merito di prodotto veramente sostenibile” spiega Paolo Culicchi, Presidente di Assocarta “le cartiere italiane nel 2011 hanno prodotto 9,1 milioni di tonnellate di carta e cartone ottenute per il 55,2% da fibre di recupero, ovvero carta da macero proveniente dalla raccolta differenziata, mentre la restante percentuale è stata realizzata a partire da cellulosa e legno – materia prima rinnovabile per eccellenza – provenienti per l’88% da foreste europee gestite in modo sostenibile” conclude Culicchi sottolineando che la carta non distrugge le foreste anzi ne favorisce la gestione sostenibile tanto che quelle europee crescono di un’area pari a 1,5 milioni di campi da calcio ogni anno (850.000 ha / anno – Fonte: FAO Global Forest Resources 2010).
Inoltre, per venire maggiormente incontro alle esigenze didattiche delle classi delle scuole secondarie di primo grado, Assocarta ha creato nella sezione del sito dedicata al progetto uno specifico link raggiungibile dal sito www.assocarta.it : “PER SAPERNE DI PIU” dove sarà possibile scaricare testi di approfondimento tecnico sul processo produttivo cartario e più in generale sul mondo della carta.
Per gli alunni delle scuole elementari, ci sarà anche la possibilità di organizzare visite ai musei della carta e della grafica, ove presenti sul territorio dell’istituto www.aimsc.org. Infine sarà creato un forum interattivo per gli insegnanti e gli studenti dove potranno essere inseriti commenti, suggerimenti sul kit, ricevere consulenze per approfondimenti e contributi per un’adeguata programmazione negli itinerari didattici di ogni scuola e dove sarà possibile inserire le documentazioni dei lavori prodotti dai ragazzi.

Per maggiori info:
Maria Moroni – Comunicazione e Ufficio Stampa Assocarta
340 3219859 – 02 29003018 – maria.moroni@assocarta.it

http://www.assocarta.it/it/scuola-e-formazione/orientamento.html

go>>backstage

giovedì 3 marzo 2011

Tomorrow we are printing the new issue of our house organ GO>>!
This is the cover in preview for you.

The issue is devoted to strict relationship between publishing and new technologies… this is why you’ll find a QR “artistic” picture in our virtual art gallery!
We received also many hints from several important international publishing companies about new media integration in print so this new issue should prove to be quite interesting to read.
We hope you’ll enjoy!

We enjoyed shooting the cover picture so we are publishing some shots from the backstage of the staff involved.

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 

Domani andiamo in stampa con il nuovo numero del nostro house organ GO>>.
Ecco la copertina in anteprimissima!

Il numero è dedicato alla stretta interazione tra editoria e nuove tecnologie… ecco perchè un “artistico” codice QR è entrato a far parte della nostra virtual art gallery!
Nel numero anche molti stimoli – ricevuti da importanti editori internazionali – sull’integrazione tra stampa e new media; insomma, un numero alquanto interessante da leggere. Speriamo vi piaccia!

Noi ci siamo divertiti a realizzare lo scatto di copertina: ecco alcuni scatti dal backstage con tutto lo staff coinvolto.